Logo della sperimentazione Logo Anci



Agenda Eventi

<luglio 2022>
lunmarmergiovensabdom
27282930123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
1234567



News
27 giugno 2022
Flussi d’ingresso, in vigore le semplificazioni
Tra le novità, nulla osta entro 30 giorni e possibilità di assumere subito chi è già in Italia

27 giugno 2022
Ucraina, orientamenti della Commissione per aiutare i profughi ad accedere lavoro e formazione
la Commissione Europea indica agli Stati Membri le misure da adottare per migliorare l'accesso ...

24 giugno 2022
Protezione temporanea in Italia: l’opuscolo informativo
Il materiale informativo, a cura del Ministero dell'Interno, è rivolto alle persone provenienti ...


Emergenza Ucraina, esenzione dal pagamento del ticket sanitario per i profughi che non lavorano

Adottate nuove disposizioni urgenti di protezione civile per assicurare, sul territorio nazionale, l’accoglienza, il soccorso e l’assistenza alla popolazione in


I soggetti destinatari delle misure di protezione temporanea dal momento della presentazione della relativa domanda di permesso di soggiorno, hanno accesso all’assistenza sanitaria da parte degli enti del Servizio sanitario nazionale italiano in regime di esenzione alla partecipazione alla spesa sanitaria, se non svolgono alcuna attività lavorativa.

Lo ha stabilito la nuova ordinanza di protezione civile del 24 maggio scorso, contenente nuove disposizioni per garantire l’accoglienza delle persone in fuga dalla guerra in Ucraina.

L’esenzione verrà rilasciata al richiedente al momento dell’attribuzione del medico di medicina generale e/o del pediatra di libera scelta ed ha durata dal 4 marzo al 31 dicembre 2022.

Si ricorda che la richiesta di permesso di soggiorno per protezione temporanea garantisce l'assistenza sanitaria sul territorio nazionale, a parità di trattamento rispetto ai cittadini italiani, attraverso l’iscrizione nelle Asl di domicilio. Per "domicilio" si intende l'indirizzo indicato nella richiesta di permesso. L’iscrizione si effettua solitamente in un ufficio o presso uno sportello, chiamato “scelta e revoca del medico”. Nella stessa sede è possibile scegliere il medico di famiglia e/o il pediatra per i minori.

Ogni medico di famiglia o pediatra scelto ha un ambulatorio e deve garantire, gratuitamente, le visite di medicina generale, in orari e giorni stabiliti. È necessario rivolgersi al medico e al pediatra per ogni prescrizione specialistica e farmaceutica. Le medicine prescritte dal medico sono fornite dalle farmacie.

La nuova ordinanza prevede, inoltre, tra le altre cose:

- l’ istituzione di un Comitato per il coordinamento dell’attuazione delle misure di accoglienza diffusa e del contributo di sostentamento;

- disposizioni sul controllo e monitoraggio dell’attuazione delle misure di accoglienza diffusa e attività ispettive e di vigilanza sull’insieme delle misure attivate;

- il via libera all’attivazione di forme di collaborazione, per i profili umanitari di competenza, con la rappresentanza italiana dell'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (ACNUR – UNHCR);

- l’ autorizzato a stipulare, con procedure d’urgenza, una convenzione tra il Dipartimento della Protezione Civile e la SDA Bocconi School of management, per la valutazione d’impatto delle misure per l’accoglienza diffusa

- la proroga fino al 31 maggio delle disposizioni di cui all’articolo 2 dell’ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile n. 873 del 6 marzo 2022, in scadenza al 30 aprile 2022. Si tratta delle disposizioni che prevedono, in particolare, l’obbligo di sottoporsi a test SARS-CoV-2 molecolare o rapido entro 48 ore dall’ingresso nel territorio italiano.



dati pubblicazione

Fonte: Integrazione Migranti
Data: 26/05/2022
Area: area pubblica

link

Internet Ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile n. 873 del 6 marzo 2022
Internet Ordinanza di protezione civile del 24 maggio scorso

Tag

Notizia
Emergenza_Ucraina nuove_disposizioni



File Allegati
Nessun file allegato...




Ultimi Documenti Pubblicati
03 maggio 2022
Gli Enti della Rete di Assistenza al cittadino straniero al 30 aprile 2022
Aggiornamento degli sportelli e delle Amministrazioni attive nella Rete di Assistenza ANCI

26 luglio 2021
Manuale d'uso per l’integrazione
La conoscenza dei diritti e delle responsabilità è fondamentale per l’integrazione dei cittadini ...

21 giugno 2021
Atlante Siproimi 2020
Presentazione online del Rapporto Annuale SIPROIMI / SAI 2020.




Legislazione-Giurisprudenza
21 giugno 2022
DECRETO-LEGGE 21 giugno 2022
Misure urgenti in materia di semplificazioni fiscali e di rilascio del nulla osta al lavoro, Tesoreria ...

24 maggio 2022
DECRETO-LEGGE 17 maggio 2022 n. 50
Misure urgenti in materia di politiche energetiche nazionali, produttività delle imprese e attrazione ...

24 maggio 2022
Ocdpc n. 895 del 24 maggio 2022
Ulteriori disposizioni urgenti di protezione civile per assicurare, sul territorio nazionale, ...




Domande & Risposte
13 maggio 2022
Il permesso di soggiorno per violenza domestica può essere rilasciato anche alle vittime di matrimonio forzato? Al momento no, ma il 5 aprile 2022 la Camera ha approvato la proposta di legge A.C. 3200 che consente ...

13 maggio 2022
Lo straniero cui viene rilasciato il p.di s. per violenza domestica può essere condannato per il reato in precedenza commesso ... No, trova applicazione in tali casi il comma 6 dell’articolo 10 bis del Testo Unico Immigrazione ...

13 maggio 2022
Il permesso di soggiorno per vittime di violenza domestica può essere rilasciato ad un cittadino comunitario? Si, l’articolo 18 bis prevede che le disposizioni sul permesso di soggiorno per le vittime di violenza ...



logo anci
Copyright 2007 - ANCI - Note Legali - Credits
Progetto PERMESSI DI SOGGIORNO - Ancitel S.p.A.
Via dell'Arco di Travertino 11 - 00178 Roma
tel: 06.76291484 fax: 06.76291367
e-mail: serviziimmigrazione@anci.it
logo ancitel