Logo della sperimentazione Logo Anci



Agenda Eventi

<giugno 2018>
lunmarmergiovensabdom
28293031123
45678910
11121314151617
18192021222324
2526272829301
2345678



News
15 giugno 2018
Accordo Eurocamera e Consiglio UE
Migranti potranno lavorare dopo 6 mesi della richiesta di asilo

15 giugno 2018
“Porte aperte Sprar” Giornata Mondiale del Rifugiato
Eventi culturali e sportivi in occasione del 20 giugno

11 giugno 2018
Cittadinanza Italiana: Record di Acquisizione nel 2017
Ai primi posti migranti da Albania, Marocco, Romania e India


Agenzia delle Entrate: procedura telematica per l’attribuzione del codice fiscale provvisorio ai richiedenti asilo

Le ASL con il codice provvisorio possono procedere all’inserimento del richiedente tra gli assistiti del Servizio Sanitario Nazionale


L’Agenzia delle Entrate con la comunicazione di servizio n.8 ha chiarito le modalità di attribuzione del codice fiscale da parte della Questura/Polizia di frontiera con procedura telematica.

Il d.lgs. n. 142 del 18/08/2015 ha sancito che ‘la ricevuta attestante la presentazione della richiesta di protezione internazionale rilasciata contestualmente alla verbalizzazione della domanda costituisce permesso di soggiorno provvisorio (art. 4, comma 3)’.

Di concerto con il Ministero dell’Interno e il Ministero della Salute è stata attivata un’apposita procedura telematica per l’attribuzione del codice fiscale ai richiedenti protezione internazionale già al momento del rilascio della suddetta ricevuta da parte della Questura/Polizia di Frontiera, ciò al fine di consentire ai richiedenti protezione internazionale di iscriversi sin da subito al Servizio Sanitario Nazionale per usufruire di una copertura sanitaria completa e di svolgere attività lavorativa.

La Questura/Polizia di Frontiera contestualmente alla verbalizzazione della richiesta di protezione internazionale del cittadino straniero richiede in via telematica l’attribuzione del codice fiscale provvisorio numerico e questo viene riportato sulla richiesta di protezione internazionale. Le ASL con il codice provvisorio possono procedere all’inserimento del richiedente tra gli assistiti del Servizio Sanitario Nazionale. L’assegnazione del codice fiscale provvisorio non prevede l’invio automatico al richiedente della Tessera sanitaria.

Il codice fiscale provvisorio viene convertito in codice fiscale alfanumerico definitivo solo in seguito alla determinazione favorevole da parte della Commissione Territoriale per la protezione internazionale.

Infine, la cancellazione del codice fiscale provvisorio numerico è prevista nei seguenti casi:

  • esito negativo della richiesta di asilo, una volta decorsi i termini per il ricorso;
  • conferma del diniego a seguito del contenzioso;
  • trasferimento in altro paese;
  • in ogni caso di revoca del permesso di soggiorno.
In allegato la comunicazione dell'Agenzia delle Entrate n. 8 del 2017


dati pubblicazione

Fonte: Programma Integra
Data: 23/01/2017
Area: area pubblica

link

Tag

Notizia
Agenzia_entrate Richiedenti_asilo



File Allegati
Descrizione AllegatoTipo FileDimensioneScarica
Comunicazione Agenzia delle Entrare Pdf930806




Ultimi Documenti Pubblicati
05 dicembre 2017
Mini-guida sulle condizioni di ingresso e soggiorno dei dirigenti e dei lavoratori di Paesi Terzi
Con il D. Lgs. 29 dicembre 2016, n. 253, l'Italia ha dato attuazione alla direttiva 2014/66/UE sulle ...

13 settembre 2017
Nuovo strumento dell'UE di determinazione delle competenze per i cittadini dei paesi terzi
Lo strumento dell'UE di determinazione delle competenze è un programma on line multilingue che ...

07 settembre 2017
Aggiornamento al 7 settembre 2017 degli sportelli e delle Amministrazioni attive della Rete di Assi
Le Amministrazioni attive della Rete di Assistenza dei Comuni al cittadino straniero per la compilazione ...




Legislazione-Giurisprudenza
12 giugno 2018
Corte di Giustizia UE, Seconda Sezione, sentenza 12 aprile 2018
CGUE - Sentenza della Corte (Seconda Sezione) Minori non accompagnati e diritto al ricongiungimento ...

12 giugno 2018
Corte di Giustizia UE, Seconda Sezione, sentenza 12 aprile 2018
CGUE - Sentenza della Corte (Seconda Sezione) Minori non accompagnati e diritto al ricongiungimento ...

31 gennaio 2018
Nuove disposizioine in materia di Asilo e minori stranieri non accompagnati
Disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo 18 agosto 2015, n. 142, di attuazione ...




Domande & Risposte
24 novembre 2017
In attesa di primo rilascio del permesso di soggiorno è possibile richiedere l'iscrizione all'anagrafe dei residenti ... Sulla scorta di quanto disposto dal decreto legislativo 142\2015, l'iscrizione anagrafica può ...

24 novembre 2017
Quel’è la normativa di riferimento in materia di rilascio di permesso di soggiorno per richiesta asilo, per asilo, o per ... Domanda:

Quel’è la normativa di riferimento in materia di rilascio di permesso di soggiorno per ...

24 novembre 2017
Sulla base di quali presupposti la Questura competente può valutare il rilascio del permesso di soggiorno ai sensi del ... Domanda:

Sulla base di quali presupposti la Questura competente può valutare il rilascio del permesso ...



logo anci
Copyright 2007 - ANCI - Note Legali - Credits
Progetto PERMESSI DI SOGGIORNO - Ancitel S.p.A.
Via dell'Arco di Travertino 11 - 00178 Roma
tel: 06.76291484 fax: 06.76291367
e-mail: serviziimmigrazione@anci.it
logo ancitel