Logo della sperimentazione Logo Anci





News
10 gennaio 2022
Nuove quote per l'ingresso di lavoratori stranieri. Il testo del nuovo Decreto
Domande al via dal 27 gennaio per lavoratori non stagionali, autonomi e per le conversioni e dal ...

03 gennaio 2022
Decreto flussi 2021
Programmazione transitoria dei flussi d’ingresso dei lavoratori non comunitari nel territorio ...

31 dicembre 2021
Focus Covid-19 della Farnesina
Ordinanza del ministero della Salute del 14 dicembre 2021


Consiglio di Stato - Si alla conversione del permesso di soggiorno da studio a lavoro anche dopo la scadenza

L’avvenuta instaurazione del rapporto di lavoro avrebbe l’effetto di sanare la scadenza del titolo prima della presentazione della domanda di conversione


Si alla conversione del permesso di soggiorno da studio a lavoro anche dopo la scadenza.

Per il Consiglio di Stato l’avvenuta instaurazione del rapporto di lavoro avrebbe l’effetto di sanare l’intervenuta scadenza del titolo prima della presentazione della domanda di conversione.

Fermo il principio per cui la conversione di un titolo richiede che lo stesso sia in corso di validità, ragioni sistematiche fanno propendere per la possibilità di attribuire eccezionalmente efficacia “sanante” agli elementi di fatto preesistenti a quelli sopravvenuti al verificarsi del termine decadenziale. In particolare, la presenza di un contratto di lavoro valido e produttivo di effetti, sottoscritto prima della scadenza del permesso di studio, dimostrerebbe in maniera inequivoca l’intenzione dello straniero di volersi radicare nel territorio, convertendo il proprio permesso di soggiorno da studio a lavoro.

Di conseguenza ai fini della conversione non sarebbe in tal caso elemento ostativo l’intervenuta formale scadenza del titolo di soggiorno precedentemente rilasciato.

È questo il principio stabilito dal Consiglio di Stato nella sentenza adottata l’11 novembre scorso, confermando l’orientamento del TAR per l’ Emilia Romagna (sentenza n. 468/2020).

L’art. 14, comma 6, D.P.R. n. 394/99 prevede testualmente che il permesso di soggiorno per motivi di studio possa essere convertito in permesso di soggiorno per motivi di lavoro “prima della scadenza, e previa stipula del contratto di soggiorno per lavoro”, nei limiti delle quote fissate a norma dell'articolo 3 del D.lgs n. 286/98 (TUI). Ad avviso dei giudici, tuttavia tale scadenza non impedirebbe la conversione del permesso di soggiorno, in quanto “sebbene, a rigore, la conversione di un titolo richieda, in senso logico e giuridico, la validità in corso dello stesso titolo di cui si chiede la conversione, tuttavia ragioni sistematiche fanno propendere per la possibilità di attribuire eccezionalmente efficacia “sanante” agli elementi di fatto preesistenti e a quelli sopravvenuti al verificarsi del termine decadenziale […]. L’art. 5, comma 5, del TUI attribuisce rilevanza ad elementi di fatto, anche non preesistenti e anche non rappresentati nell’istanza di rinnovo o rilascio del permesso, purché introdotti nel procedimento prima della sua conclusione, da cui sia possibile trarre un giudizio prognostico favorevole circa la capacità reddituale futura del richiedente, mostrando così il favor del legislatore per la concreta e attuale volontà dello straniero di integrarsi nella società italiana mediante lo svolgimento di attività lavorativa ed il lecito procacciamento di mezzi di sostentamento”.

Nella fattispecie, quindi, la presenza di un contratto di lavoro valido e produttivo di effetti, sottoscritto prima della scadenza del permesso di studio, dimostrerebbe – ad avviso dei giudici - in maniera inequivoca l’intenzione dello straniero di volersi radicare nel territorio, convertendo il proprio permesso di soggiorno da studio a lavoro.

Conseguentemente, il ritardo nella presentazione della domanda di conversione del permesso di soggiorno non costituirebbe causa di decadenza dell'esercizio di detto diritto.



dati pubblicazione

Fonte: Integrazione Migranti
Data: 30/11/2021
Area: area pubblica

link

Tag

Normativa Notizia
Conversione_permesso_di_soggiorno_da_studio_a_lavoro



File Allegati
Descrizione AllegatoTipo FileDimensioneScarica
Sentenza del Consiglio di Stato, 11 novembre 2021Pdf143822




Ultimi Documenti Pubblicati
13 gennaio 2022
Gli Enti della Rete di Assistenza al cittadino straniero
Aggiornamento degli sportelli e delle Amministrazioni attive nella Rete di Assistenza ANCI

26 luglio 2021
Manuale d'uso per l’integrazione
La conoscenza dei diritti e delle responsabilità è fondamentale per l’integrazione dei cittadini ...

21 giugno 2021
Atlante Siproimi 2020
Presentazione online del Rapporto Annuale SIPROIMI / SAI 2020.




Legislazione-Giurisprudenza
28 settembre 2021
Circolare 28 settembre 2021
Vaccinazione dei richiedenti asilo presenti nei centri di accoglienza

02 settembre 2021
Bonus bebè e indennità di maternità di base anche ai titolari di permesso unico lavoro
Sentenza della Corte di Giustizia dell'UE che sancisce che la direttiva 98 OSTA alla esclusione ...

08 luglio 2021
Rilascio della carta di soggiorno elettronica per familiari non aventi la cittadinanza di uno stato membro - seguito
Procedure informatizzate di rilascio/rinnovo dei titoli di soggiorno.
Rilascio della carta ...




Domande & Risposte
20 settembre 2021
Chi sono i lavoratori altamente qualificati che possono ottenere la Carta blue? Vengono considerati lavoratori altamente qualificati gli stranieri che sono in possesso di un ...

20 settembre 2021
Qual è la procedura prevista per ottenere la Carta Blue UE? Il datore di lavoro deve inviare la domanda per il rilascio del nulla osta esclusivamente on-line, ...

20 settembre 2021
Cos’è e come si richiede la carta Blue Ue? La “Carta blue Ue” può essere rilasciata ai lavoratori extra Ue altamente qualificati. Si tratta ...



logo anci
Copyright 2007 - ANCI - Note Legali - Credits
Progetto PERMESSI DI SOGGIORNO - Ancitel S.p.A.
Via dell'Arco di Travertino 11 - 00178 Roma
tel: 06.76291484 fax: 06.76291367
e-mail: serviziimmigrazione@anci.it
logo ancitel